Verso Club Eden - Ol. Sinope, Zevola: "Serve un cambio di marcia"

Verso Club Eden - Ol. Sinope, Zevola: "Serve un cambio di marcia"
0
0
0
s2sdefault

Il capitano modragonese serra i ranghi ed invita i suoi ad un'inversione di rotta...

La nona giornata riporta l’Olympique Sinope ad Acerra: per la terza volta in stagione sarà Club Eden – Olympique Sinope. Andiamo a vivere le emozione ed i pensieri della viglia in casa mondragonese con il capitano Francesco Zevola.

“Abbiamo già avuto modo di affrontare il Club Eden: è una squadra bella da vedere e difficile da affrontare, a mio avviso gioca il miglior futsal girone. Averli già affrontati in coppa ci aiuterà a prendere qualche contromisura così come facemmo nella gara di ritorno quando con una vera e propria impresa ribaltammo il punteggio e passammo il turno.
Tuttavia quella gioia e quella soddisfazione sono già archiviate da tempo: sabato ci attenderà una gara difficilissima; ma noi abbiamo bisogno di un repentino cambio di marcia. Finora, in trasferta, abbiamo avuto un rendimento enormemente penalizzante ai fini della classifica: purtroppo non siamo ancora riusciti a fare quel salto di mentalità che ci permetterebbe di giocare in trasferta con la stessa fiducia con la quale affrontiamo le gare interne.
Domani faremo del nostro meglio: abbiamo rispetto per la forza degli avversari, ma dobbiamo imparare anche ad avere rispetto per noi stessi!”

Il numero sette granata passa poi a ribadire le ambizione stagionali del sodalizio mondragonese.
Questo mese di dicembre, probabilmente, ci darà risposte circa la nostra reale dimensione e quindi sul tipo di campionato che potremmo fare: ci aspettano tante gare difficili, coppa compresa; sarà un bel banco di prova per mettere in gioco noi stessi e le nostre ambizioni.

La società ha fatto grandi sacrifici per gettare le basi per un futuro importante; ha allestito un organico competitivo: la sana competizione di squadra, a mio avviso, è positiva per tenere tutti sulle spine in quanto ti sprona a fare sempre di più.”

L’esperto estero si congeda con una digressione circa le sue aspettative:“Questa è la mia ventunesima stagione: ho varcato anche palcoscenici nazionali ma se sono ancora qui a chiedere a me stesso di fare sempre più e meglio; perché?! Perché amo questo sport: la passione per questo sport mi ha dato tanto e continua a darmi la carica e la voglia alla ricerca di nuove sfide.”

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE SPORTIVE DE IL GRANATA?
CLICCA IL BANNER QUI SOTTO E METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK

 

® IL GRANATA 2017 - Riproduzione riservata

 

 

 

  
 

  

Per offrirti una migliore esperienza questo sito fa utilizzo di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di più o modificare le tue preferenze consulta la sezione Cookie Policy