Sanniti Five Soccer, vittoria importante contro lo Sport&Vita

Sanniti Five Soccer, vittoria importante contro lo Sport&Vita
0
0
0
s2sdefault

Successo prezioso per il team sannita: 5-4 allo Sport&Vita

EPICI. Parola più appropriata non poteva esserci per questi meravigliosi ragazzi. I Sanniti five soccer in formazione rimaneggiata e ridotta al minimo indispensabile tra squalifiche (Mandato e DeFranco), impegni lavorativi (Landolfi, Zarrelli…), infortuni (Repola) e soprattutto chi ha PREFERITO la Juve (perché di Juve trattasi), e i selfie allo stadio Ciro Vigorito per il fatidico “io c’ero” si impongono 5-4 nello scontro diretto contro Sport & Vita grazie alle reti di Fabio Lanni (eurogoal), doppietta di Gerardo De Mare, capitan Mario Pastore e goal vittoria di "aquila" Lorenzo Ranauro. IO C’ERO. Questo dovrebbe essere il titolo per questa grande giornata, chissà forse non servirà a nulla o forse si, non si sa, ma chi c’è stato al Paladua, puà dire con fierezza e dignità IO C’ERO, una gara che chi l’ha giocata gli resterà negli occhi nel cuore per tanto tempo. Questi i fantastici ragazzi che hanno ONORATO i Sanniti : Biele, Lanni, Pastore, DeMare e Aquino nel quintetto iniziale poi i due portieri della juniores Parisio e Coppola che non sono entrati (ma il futuro é loro...), "aquila" Ranauro e l'altro Juniores Gino Panza che ha esordito in serie C2 disputando una grande gara. Grandiiiiiii. Vittoria preziosa e inaspettata per come si erano messe le cose, contro uno Sport&Vita che veniva da tre risultati utili consecutivi. La truppa del duo Pellegrino-Bovio, del preparatore Luciani, del Direttore Cusano e del segretario Sorice (TUTTI PRESENTI AL PALADUA…)accorcia così proprio sul team di Vitulazio. Una vittoria tutta cuore e grinta, una vittoria epica, con la gara subito in salita con gli ospiti subito avanti di due reti. Un uno-due che avrebbe abbattuto anche un “toro”, soprattutto in queste condizioni, ma non loro che rispondono colpo su colpo, impegnando il portiere ospite (alla fine sarà il migliore in campo…) in più di una circostanza e trovando il goal con G. DeMare. La prima frazione si chiude con i giallorossi sotto di una rete ma con la consapevolezza di potersela giocare. Pronti e via ed è ancora DeMare a pareggiare su rigore concesso su fallo del solito F.Lanni che poi con un eurogoal, destro a giro che si insacca nel sette porta addirittura in vantaggio i giallorossi. Reagiscono gli ospiti che pareggiano su una ripartenza con Medugno. Nuovo vantaggio con capitan Pastore con un tiro dalla distanza che trova impreparato il portiere ospite e pari e ancora Medugno a trovare la rete. Gara bella ed incerta fino alla fine, il pari potrebbe anche accontentare i giallorossi e mantenere quanto meno inalterato lo svantaggio in classifica. Ma è il giovane Ranauro alias “aquila” a far volare i giallorossi trovando la rete del definitivo 5-4 a pochi minuti dal termine su assist di uno stoico Aquino. Gli ospiti ci provano fino alla fine con il portiere di movimento ma nulla possono contro un Biele che chiude praticamente la saracinesca. Triplice fischio e grande e meritata esultanza giallorossa. A fine gara il commento di mister Pellegrino “Che dire, GRAZIE a questi ragazzi, la vittoria è tutta loro. Una vittoria contro una grande squadra che veniva da tre risultati utili consecutivi e che aveva bisogno di punti per la salvezza diretta. Non finirò mai di ringraziare i presenti che hanno onorato la maglia, la società ma soprattutto i compagni. Sono stati stoici. Siamo andati addirittura sotto di due reti che avrebbe “ucciso” chiunque. Ma dopo il secondo goal loro i ragazzi hanno giocato ancora meglio con il portiere ospite assoluto protagonista, come al solito abbiamo sbagliato sotto porta ma questa volta davvero dobbiamo dire bravo al portiere dello Sport&Vita. Il secondo tempo temevo un calo non avendo praticamente cambi ma i ragazzi hanno resistito fino alla fine, non so come abbiano fatto, dove hanno preso tutta quella forza, grinta. Bravi davvero. Importante era vincere per assicurarci quantomeno i play out e così stato. Ora quello che verrà lo prenderemo con la giusta voglia consapevoli di potercela giocare perché ancora una volta abbiamo, anzi, hanno dimostrato questi ragazzi, di poter stare tranquillamente in serie C2. Sono amareggiato e dispiaciuto per le assenze dovute per la gara tra Benevento e Juventus. Facciamo sacrifici, non navighiamo nell’oro, non abbiamo praticamente sponsor e ci rimettiamo di tasca propria così come abbiamo fatto nel “fittare” il Paladua, essendo il nostro campo il Palatedeschi chiuso per ordine pubblico, cerchiamo di non far mancare nulla nelle nostre possibilità, abbigliamento, campo coperto al caldo che ci invidiano tutti e poi? Veniamo ripagati con la preferenza di andare a vedere il Benevento ops la Juve! Nello sport ma così nella vita, m,i hanno insegnato che quando prendo un impegno, questo bisogna portarlo a termine e rispettare chi mi ha sempre dato fiducia e così non è stato invece nei nostri confronti. Ma sinceramente non ne voglio nemmeno più parlare, la società ha preso provvedimenti ed ognuno si assume le proprie responsabilità. La copertina ora è tutta per quei ragazzi che ci hanno fatto sognare per un ora”. Sulla stessa lunghezza d’onda è mister Bovio “Partita di grosso sacrificio e di grande spessore da parte di tutti, si doveva vincere e così è stato per continuare a sognare. Eravamo in condizioni davvero disastrose con 4 under (tra cui due portieri…) unici cambi con Panza al debutto ufficiale e Ranauro alla sua 4 presenza totale nel calcio a 5. Ma i ragazzi si sono superati hanno dato tutto e di più, la gara era partita malissimo con il doppio svantaggio ma, piano piano sono riusciti a imporre le nostre idee di giro palla con tocchi rapidi e buon ritmo, creando tantissimo come dimostra che il loro portiere risulterà il migliore in campo. Alla fine più di ogni altra cosa abbia vinto il cuore dei ragazzi presenti. Sugli assenti preferirei non parlare siamo tutti uomini e nella vita gli uomini prendono delle decisioni ed esse comportano conseguenze. La società ha preso le giuste decisioni, allontanando chi, secondo noi, ci ha mancato di rispetto, per il resto noi continueremo il nostro cammino senza mai mollare un centimetro, come hanno dimostrato i presenti a cui va il mio GRAZIE”.

Risultati 10^ ritorno
Sanniti -Sport E Vita 5-4, Limatola-Sinuessa 13-1, Folgore–Borgo five 2-6, Eden Acerra-Cerreto 7-5, BocaFutsal-Sinope 3-6, CanteraAcerra-Marigliano11-4, Cicciano-Maddaloni 6-7,

Prossimo Turno
OLYMPIQUE SINOPE–ATLETICO CANTERA
LIBERTAS CERRETO–BOCA FUTSAL
SPORT&VITA–CLUB EDEN
SINUESSA MONDRAGONE–FRIENDS CICCIANO
BORGO FIVE–REAL BOYS MADDALONI
FOLGORE SAN VINCENZO–SANNITI FIVE SOCCER
SPARTA MARIGLIANO-SPORTING LIMATOLA

Classifica:
Limatola 65, Eden Acerra 55, Borgo five 40, Maddaloni 39, Cerreto 38, Boca futsal 36, Cantera 35, Sinope 35, Folgore 35, Sport&Vita 32, Sanniti five soccer 30, Cicciano 15, Marigliano 6, Sinuessa 0
Limatola promossa matematicamente in Serie C1. Marigliano e Sinuessa retrocesse in serie D.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE SPORTIVE DE IL GRANATA?
CLICCA IL BANNER QUI SOTTO E METTI MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK


® IL GRANATA 2018 - Riproduzione riservata

 

  

Classifica - C5 Serie C2 - Girone A

Team
Played Wins DRAW Lost Points
1 Sporting Limatola 26 24 2 0 74
2 CLUB EDEN 26 20 4 2 64
3 Borgo Five 26 16 1 9 49
4 Real Boys Maddaloni 26 16 1 9 45
5 Libertas Cerreto 26 13 2 11 41
6 Olympique Sinope C5 26 13 2 11 41
7 Folgore San Vincenzo 26 13 2 11 41
8 ATLETICO CANTERA 26 12 3 11 38
9 Boca Futsal 26 11 4 11 37
10 Sport&Vita 26 11 4 11 36
11 Sanniti Five Soccer 26 10 1 15 30
12 Friends Cicciano C5 26 6 3 17 21
13 Sparta Marigliano 26 2 1 23 6
14 Sinuessa Mondragone 26 0 0 26 0

 

  
 

  

Per offrirti una migliore esperienza questo sito fa utilizzo di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di più o modificare le tue preferenze consulta la sezione Cookie Policy