Club Paradiso: massimo risultato con il minimo sforzo, battuti i Sanniti a domicilio

Club Paradiso: massimo risultato con il minimo sforzo, battuti i Sanniti a domicilio
0
0
0
s2sdefault


La cronaca del trionfo rossoblù...

Tre punti per ritrovare la continuità e consolidare il podio prima del tour de force dei due big match a distanza di sette giorni con Friends Cicciano e Lausdomini; queste le ambizioni della vigilia in casa Club Paradiso. I rossoblù non falliscono e tornano a casa con i tre punti in una gara più ostica e difficile del previsto.

<>Mister Cianniello ritrova Marrone, Diano e Basile ma è costretto a fare a meno di capitan Trocchia, squalificato, e Vincenzo Terracciano, fuori per impegni lavorativi.
Pasquale Diano e Antonio Marrone che ritrovano subito il posto da titolare: il primo nel ruolo di centrale a difesa di Antonio De Angelis, il secondo sull’out di destra a formare un trio tutto estro e fantasia con Raffaele Frezza, nel ruolo di pivot, ed il capitano di giornata, Rosario D’Antò, sull’out di sinistra.

 

Pronti via e vien subito fuori l’attenta e oculata organizzazione difensiva dei Sanniti Five Soccer: linea quasi a tre molto bassa e stretta per poi distendersi in ripartenza alla prima palla intercettata facendo leva sui continui tagli di gara del pivot. Copione di gara che mette leggermente in difficoltà la manovra ospite: la prima vera occasione da rete arriva al 7’ e a crearsela è il solito Raffaele Frezza che riceve palla, spalla alla porta, nei pressi della mediana del campo, si gira, supera Festa e dopo un duello fisico con Mariano lascia partire, dal limite dell’area di rigore, una conclusione rasoterra che fa la barba al palo e termina sul fondo.
Passano meno di quaranta secondi ed è ancora Frezza a far tremare la retroguardia giallorossa: solito movimento a ricevere palla spalla alle porta per poi girarsi e partire; ma stavolta invece che andare da solo premia il taglio di Antonio Marrone che controlla ed entra in area ma Biele in uscita è bravo a sventare il pericolo.
All’undicesimo è Diano a far partire un pericoloso contropiede rubando palla e lanciando D’Antò sulla fascia sinistra, il numero dieci acerrano avanza e cambia fascia servendo Marrone che calcia di prima intenzione trovando l’opposizione di Martucci; la palla torna nella zona di campo di proprietà di D’Antò che la riscodella al centro dove il liberissimo Frezza non impatta con la sfera per una questione di millimetri e palla sul fondo.
Raffaele Frezza che però si fa perdonare un minuto più tardi: Diano ruba palla a Muscetti e la serve a D’Antò che a memoria lancia Frezza; il pivot rossoblu vince il duello fisico con Festa entra in area e di sinistro realizza la rete che vale il vantaggio acerrano.
Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro e Abate con una conclusione dalla distanza colpisce la traversa spaventando e non poco per la prima ed unica volta, nel corso del primo tempo, Antonio De Angelis.
Dopo il pericolo subito il Club Paradiso è bravo a rallentare i ritmi evitando nuovi pericoli; la gara così vive una fase di stallo, tre sole le azioni degne di nota da qui all’intervallo: al 16’ Marrone è ben pescato da Diano e avanza in solitaria verso Biele, entra in area supera Agliani ma invece di servire il liberissimo D’Antò a centro area prova a driblare il portiere avversario che però è bravo ad intercettare il suo tentativo e a far dissolvere nel nulla l’azione acerrana.
Tre minuti più tardi combinazione veloce Diano – Marrone – Picardi con quest’ultimo che entra in area e da posizione defilata lascia partire un destro che gonfia la rete, ma dal lato sbagliato.
Al 23’ fa tutto Marrone: scardina la palla dai piedi di Abate e in solitaria s’invola verso la porta difesa da Biele all’uscita disperata; il numero sei acerrano prova ad approfittarne con un pallonetto ma l’estremo difensore sannita è abile ad intercettare di testa mettendo la palla in fallo laterale.
Questa, difatti, l’ultima azione degna di nota della prima frazione: si torna negli spogliatoi con il parziale di 0-1.
Inizia la ripresa e gli acerrani partono con il piede sull’acceleratore: nei primi tre minuti Biele è provvidenziale in quattro circostanze; le sue parate sventano il raddoppio sui tentativi di Di Balsamo, D’Antò, Marullo e ancora D’Antò. Svanita la foga iniziale gli acerrani calano il ritmo facendo; l’unico sussulto è all’ottavo con Basile che pesca Marullo liberissimo in area ma il numero nove acerrano sbaglia il controllo e regala palla al portiere.
I ritmi blandi fanno, gradualmente, rientrare in gara i padroni di casa che riescono al pareggiare il conto al decimo: calcio di punizione giusto al limite dell’area, sulla palla si presenta Mariano, rincorsa, la barriera si apre e palla in rete, 1-1!
Il pareggio risveglia gli acerrani che recuperano il pallino del gioco in mano ma appaiono privi di iniziativa in fase realizzativa; l’unico sussulto è da calcio piazzato con la conclusione di D’Antò che costringe Biele agli straordinari.
Tutto questo fino al 18’ quando mister Cianniello rigetta nella mischia Raffaele Frezza; il bomber rossoblu decide di caricarsi tutti sul groppone tentando di scardinare la muraglia difensiva giallorossa.
Al 21’ Tagadà Frezza decide di provarci in solitaria: taglia tutto il fronte d’attacco palla al piede con tanto di marcatura a uomo, poi l’invenzione; trova il pertugio e lascia partire una saettante conclusione rasoterra sulla quale con un vero e proprio prodigio Biele ci arriva mettendo la palla in corner. Sono solo i preliminari in preparazione dell’azione decisiva: centoventi secondi più tardi dalla stessa zolla di campo, su assist di D’Antò, lascia partire un nuovo diagonale rasoterra, pronta anche questa volta la risposta di Biele, ma sulla sfera si avventa Pasquale Diano che con una torsione a 360°, da posizione quasi impossibile realizza la rete che vale il nuovo vantaggio; è apoteosi rossoblù!
Da qui in avanti non ci sono più emozioni: i Sanniti subiscono il colpo psicologico e, nonostante un buon giro palla, non arrivano più dalle parti di De Angelis.
Finisce così, dopo tre minuti di recupero: è festa Club Paradiso!
Vittoria utile per il morale ma soprattutto per legittimare il podio… Aspettando i due big match!

 

 

® IL GRANATA 2015 - Riproduzione riservata

Prossimo Turno

Classifica - C5 Serie D - Girone C

Team
Played Wins DRAW Lost Points
1 Tigre Casalnuovo 1 1 0 0 3
2 Saverio S.Vignati 1 1 0 0 3
3 Real Ischia C5 1 1 0 0 3
4 Meridiana Sp.Svago 1 1 0 0 3
5 Marigliano Sp.Club 1 0 1 0 1
6 Polivalente Via Piano 1 0 1 0 1

 
 

Per offrirti una migliore esperienza questo sito fa utilizzo di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di più o modificare le tue preferenze consulta la sezione Cookie Policy