Spettacolo al comunale: il TORO mata la capolista!

Spettacolo al comunale: il TORO mata la capolista!
0
0
0
s2sdefault

Strepitosa Acerrana: battuta la corazzata Sibilla Bacoli

Ci ha pensato l’Acerrana a fermare la corsa che sembrava inarrestabile della Sibilla Bacoli.
I flegrei, dopo nove vittorie consecutive, cadono al Comunale di Acerra, confermando così il trend negativo nei big match della capolista.
Telemaco Russo e i granata confermano, invece, quanto di buono già visto nel pareggio con l’Arzano City e conquistano una vittoria che dà morale a tutto il popolo granata e che riapre i giochi in testa alla classifica.

La partita – Per gli acerrani formazione tipo. A sinistra Lo Prete sostituisce lo squalificato Piscopo. In difesa Passaro ritrova la maglia da titolare dopo aver scontato la squalifica nella gara con l’Arzano City. In attacco la sorpresa è Giovanni Zito, classe ‘96, attaccante della Juniores, preferito al coetaneo Petrone e a Petrella. Per la Sibilla, invece, rimandato l’esordio di Babù, ancora infortunato. In attacco la temibile coppia Mazzeo e Palma, supportati da Caccavale, con De Luca cui sono affidate le galoppate sulla fascia destra.
Dai primi minuti di gara l’Acerrana mette in campo grinta e concentrazione, conquistando fin da subito il pallino del gioco. La Sibilla attende, invece, i padroni di casa e cerca di colpire in ripartenza, sfruttando la velocità dei propri attaccanti.
Il primo acuto è di marca granata, al 18’ con la punizione battuta da Lo Prete, al limite dell’area, che termina di poco alto sulla traversa. Al 24’ si accende il bomber De Micco, che prova il tiro da fuori area, centrale ma insidioso, con il portiere flegreo Martucci che para in due tempi.
L’Acerrana preme e conquista campo. Al 26’ gli uomini di Telemaco Russo concretizzano il predominio. Azione da corner battuto da Lo Prete, i difensori della Sibilla non intervengono e Passaro, appostato sul secondo palo, batte a rete con il destro. Vantaggio granata.
Il gol galvanizza i padroni di casa che alzano ancor di più il pressing. Al 30’ il fantasista acerrano Sais vince un paio di contrasti e serve De Micco, il cui mancino è angolato ma debole e Martucci blocca senza problemi.
La Sibilla Bacoli, dopo più di mezz’ora, si desta e al 38’ si fa vedere in avanti con Palma che da fuori area prova la rasoiata tesa di destro; Cerreto non è perfetto nella parata, la sfera giunge a Mazzeo che da pochi metri spara però clamorosamente alto. Il bomber flegreo, capocannoniere del campionato, è pericoloso anche sul finire di tempo quando svetta di testa su corner battuto da De Luca, ma l’incornata non è precisa e termina a lato.
Sul pericolo scampato per i granata, l’arbitro decreta la fine della prima frazione. Al ritorno in campo il copione è pressoché scontato: Sibilla in attacco alla ricerca del pareggio, con i granata a serrare le fila in difesa, sfruttando le occasioni in contropiede.
Al 53’ il flegreo Caccavale prova il tiro a giro da fuori area, con la sfera che termina però alta.
Al 55’ una delle ripartenze granata è vincente. Sais porta palla fino al limite dell’area di rigore del Bacoli, serve De Micco che di destro trafigge Martucci. E’ 2-0. Si scatenano le proteste dei flegrei che chiedono l’annullamento della rete per fuorigioco dell’attaccante granata. Il più esagitato è Mazzeo che per le eccessive proteste si vede sventolare il cartellino rosso dal direttore di gara.
Ospiti sotto di due reti e con il giocatore più importante fuori dai giochi.
Per i granata l’occasione è ghiotta. Al 62’ Lo Prete prova a chiudere i conti, approfittando di un regalo difensivo di Illiano, ma il tiro di mancino è alto. Al 70’ gli ospiti reclamano un rigore per atterramento dell’attaccante Palma, ma l’arbitro non ravvede l’irregolarità. All’80’ ancora Sais, in progressione, serve De Micco, il quale appoggia la sfera per l’accorrente Petrella che però spara alto.
Ultima emozione al 90’ quando il direttore di gara concede il penalty per fallo di Passaro. Dal dischetto lo specialista Palma, il quale però spara alto. Non seguono altre emozioni.

Il Toro granata torna a vincere dopo più di un mese di digiuno e lo fa con clamore, stendendo la capolista. Si riapre così il campionato, con il Casoria che aggancia il Bacoli in testa alla classifica. Seguono Albanova e Acerrana a -4. Per i granata una notevole iniezione di fiducia dopo un periodo non positivo. Per la Sibilla si conferma il trend negativo con le prime della classe: una sola vittoria, con l’Arzano City, negli scontri di vertice.


IL TABELLINO:
MARCATORI: 26’ Passaro, 55’ De Micco (A)
ACERRANA (4-3-3): Cerreto, Ponticelli, Rivetti, Passaro, Lo Prete, Russo (dall’81’Di Sena), Messina, Di Buono (dal 76’ Tufano), Sais, Zito (dal 66’ Petrella), De Micco. A disp.: Giacomo Busto, Divino, Petrone, Guido Busto. All. Russo.
SIBILLA BACOLI (4-3-3): Martucci, Esperimento, Zinno, Costagliola, Illiano, Esposito, De Luca (dal 61’ Coppola), Caputo (dal 75’ D’Auria), Palma, Mazzeo, Caccavale (dal 58’ Gioiello). A disp.: Del Giudice, Massa, Circelli, Cavaliere All. Illiano.
ARBITRO: Altobelli di Frattamaggiore.
NOTE: Partita disputata a porte chiuse. Ammoniti: Zito, Petrella (A); Esposito, Eperimento, Mazzeo, Caccavale, Zinno, Coppola (B). Al 57’ espulso Mazzeo (B) per proteste. Al 64’ Espulso Del Giudice (B) dalla panchina.

 

® IL GRANATA 2016 - Riproduzione riservata

 

 

Classifica - 1a Categoria - Girone A

Team
Played Wins DRAW Lost Points
1 Bacoli 30 21 7 2 70
2 Casoria 1979 30 20 7 3 67
3 ACERRANA 30 18 6 6 60
4 Ponticelli 30 16 8 6 56
5 Albanova Calcio 30 14 12 4 54
6 Real Qualiano 30 12 8 10 44
7 Real Albanova 30 11 9 10 42
8 Plajanum Uniti 30 10 9 11 39
9 Cirgomme S.C. 30 11 6 13 39
10 Compr.Casalnuovese 30 10 7 13 37
11 Arzano City 30 8 9 13 33
12 Cardito Calcio 30 8 6 16 30
13 Virtus Liburia 30 7 6 17 27
14 Real Piedimonte 30 7 5 18 26
15 Cellole (-1) 30 5 6 19 20
16 Real Grumese 30 1 11 18 14

 
 

 

  

Per offrirti una migliore esperienza questo sito fa utilizzo di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di più o modificare le tue preferenze consulta la sezione Cookie Policy